© 2023 by EDDIE BAKER. Proudly created with Wix.com

Cerca
  • Mario Bonfanti

La rivoluzione della Gentilezza.


Il 13 Novenbre si celebra in tutto il mondo la Giornata della Gentilezza.


L’iniziativa ha avuto origine in Giappone grazie al Japan Small Kindness Movement, fondato nel 1988 a Tokyo da una costola del primo gruppo di organizzazioni riunito nel 1996 nel World Kindness Movement (il Movimento mondiale per la Gentilezza). Un Movimento che di anno in anno si è diffuso in ogni con e nel 2000 è stata introdotta anche in Italia.


L’invito è quello di promuovere l’attenzione e il rispetto verso il prossimo, la cortesia dei piccoli gesti, la pazienza, la cura, l’ascolto dei bisogni degli altri senza dimenticare i propri.


Lo psichiatra fenomenologo Eugenio Borgna, nel libro La dignità ferita (Eugenio Borgna, La dignità ferita, Feltrinelli, 2015) scrive: «La gentilezza ci consente di essere aperti agli stati d’animo e alla sensibilità degli altri (...) è un fare e un rifare leggera la vita, ferita continuamente dalla indifferenza e dalla noncuranza, dall’egoismo e dalla idolatria del successo, e salvata dalla gentilezza nella quale confluiscono, in fondo, timidezza e fragilità, tenerezza e generosità, mitezza e compassione, altruismo e sacrificio, carità e speranza. La gentilezza è come un ponte che mette in relazione».


La gentilezza è fatta di semplici, piccole, preziose azioni quotidiane come salutare, dire grazie, sorridere, cedere il posto sui mezzi pubblici a chi ne ha bisogno, lasciare che l'altra persona abbia finito di parlare prima di rispondere o dire la nostra, ascoltare ed essere pazienti, usare parole ponderate e moderate, abbassare i toni quando c'è della tensione, fare il primo passo per ricostruire una relazione ferita, giocare insieme, comunicare apertamente, condividere, ecc.


In un mondo e cultura che ci spinge e invita a urlare, competere, primeggiare, insultare... coltivare la gentilezza è rivoluzionaria perché genera sorpresa, interrompe l’aggressività e genera a sua volta gentilezza. E' davvero andare controcorrente e seminare, sorriso dopo sorriso, una cultura del rispetto che possa far nascere un mondo più umano.


Buona Giornata della Gentilezza a tutt*!

321 visualizzazioni